Trend 2023 per i siti

I trend 2023 per i siti sono da conoscere a memoria! Avete già letto i trend social 2023? Se siete interessati a una gestione social professionale, potete contattare Piano Social.

Il mondo della comunicazione online è in continua crescita, non solo perché si evolve, ma anche perché cambia in quanto a mode e necessità. Dunque, in questo articolo abbiamo raccolto alcuni trend 2023 per i siti: cosa cambierà nel loro design? Nella UX?

Trend 2023 per i siti

Essere presenti sul web non basta per conquistare gli utenti: ormai qualsiasi attività ha un proprio sito internet con cui mostra o vende prodotti e servizi. Se siete alla ricerca di esperti che possano fare la differenza creando per voi un sito web completamente personalizzato, potete contattarci qui.

Tornando a noi: quali sono i trend 2023 per i siti?

trend 2023 per i siti piano sito web

Design e spazi

Lunga vita al minimalismo! Se prima i siti erano piene di informazioni, colori e immagini che sovraccaricavano gli occhi, domani saranno caratterizzati da elementi semplici e linee essenziali.

Questa nuova idea crea una gerarchia visiva che guida gli utenti durante la navigazione e si impone uno stile più pulito e moderno, quasi futuristico.

Pensiamo che il design simmetrico e asimmetrico si sposi benissimo con elementi grafici 3D, che renderanno i web site interessanti e “invitanti”.

Dark mode

Un nuovo trend 2023 per i siti potrebbe essere il dark mode. Il tema scuro è già presente su moltissimi dispositivi e siti web perché affatica meglio gli occhi e aiuta a evidenziare i contenuti importanti.

Oltretutto, consuma meno energia ed è la scelta migliore per chi passa molto tempo al computer o al cellulare.

Animazioni e illustrazioni

Con l’arrivo del Metaverso non si può pensare che i siti web non si evolvano verso animazioni e illustrazioni in 3D. la sfida sarà inserire elementi non troppo pesanti per non rallentare il sito, ma un team di web master esperti sarà in grado di fare tutto.

AI

Altro trend 2023 per i siti potrebbe essere lo sfruttamento dell’intelligenza artigianale per interagire in modo sempre più personalizzato con gli utenti.

Grazie al machine learning, i chat box sono in grado di rispondere in modo sempre più esaustivo e “umano” a qualsiasi domanda.

Design inclusivo

Infine, in un mondo socialmente e culturalmente in evoluzione, l’inclusività del design sarà indispensabile per stare al passo coi tempi. Rendere la navigazione alla portata di tutti è una necessità che non può essere lasciata da parte: pensiamo alle persone non vedenti, ad esempio.

Parliamo, però, di inclusività anche in termini più tecnici: ogni sito web deve essere perfettamente visitabile ed esteticamente intrigante se visualizzato su qualsiasi dispositivo: computer, tablet o smartphone.

Riproduci video