Quali sono i plugin più usati nei siti web?

Ogni giorno vengono pubblicati nuovi plugin da inserire nei nostri siti web, ormai ce n’è uno per ogni necessità. Ci siamo chiesti, però, quali di questi siano i più utilizzati ed ecco quello che abbiamo raccolto.

plugin

I plugin più utilizzati

I plugin sono, in parole povere,delle estensioni che vengono inserite all’interno dei siti per aggiungere o migliorare delle funzionalità. Se volete approfondire l’argomento, abbiamo scritto un articolo a riguardo sul nostro blog.

Abbiamo analizzato i nostri siti (pianositoweb.it e pianosocial.com) e quelli dei nostri clienti (alcuni li trovate nel nostro portfolio) per stilare una lista dei plugin più utilizzati da noi. Dopodiché li abbiamo confrontati con i plugin più usati trovati nel web e siamo arrivati a definire quali siano quelli più scelti e utili.

WooCommerce

Per primo inseriamo sicuramente il plugin di WooCommerce, fondamentale per trasformare un sito vetrina su WordPress in un eCommerce. Permette di avere accesso a tutte le funzioni necessarie per vendere online: gestione pagamenti, pubblicità, sconti e fatturazione. Tutto questo senza uscire da WordPress e in modo completamente gratuito. Con l’aggiunta di integrazioni esterne si possono ampliare ulteriormente le funzionalità.

Yoast SEO

Yoast SEO è un plugin importantissimo per migliorare il posizionamento SEO delle pagine e degli articoli di un sito web. Chiunque voglia implementare una strategia per ottenere traffico organico sul proprio sito utilizza questo tool: in modo semplice e intuitivo fornisce consigli per migliorare la propria scrittura in ottica SEO. Anche questo strumento è gratuito, esiste una versione premium ma nella maggior parte dei casi non è necessaria.

Fatal Error Notify

Fatal Error Notify è un tool molto utile per il monitoraggio del proprio sito web. Questo strumento provvederà a inviare una notifica per ogni errore presente nel sito, segnalando persino quale plugin o tema ne sia la causa. In questo caso è gratis per utilizzo personale, mentre per uso commerciale ha un costo di 40$ annuali.

Elementor

La versione gratuita di Elementor si sta facendo sempre più strada tra gli utenti di WordPress. È un page builder efficace che permette di costruire pagine che si adattino a tutti i dispositivi in pochi e semplici passaggi grazie al sistema drag and drop dei blocchi. Con Elementor il passaggio dallo sketch alla pagina finita e utilizzabile diventa molto più immediato.

Elementor Pro

Sicuramente ancora più interessante della versione gratuita di Elementor, c’è quella Pro. Con la versione a pagamento di questo plugin potrete personalizzare le vostre pagine senza dover scrivere nemmeno una riga di codice. Oltre al visual builder, potrete integrare form contatti e customizzare il vostro negozio WooCommerce in pochi passaggi.

EWWW Image Optimizer

Come posizionarsi ancora più in alto su Google? Velocizzando il proprio sito. Per rendere il proprio sito più veloce bisogna assicurarsi che tutto sia ottimizzato al meglio, immagini e il minimo indispensabile di stringhe di codice.

Per quanto riguarda le stringhe di codice dovete saper programmare in modo efficace; per le immagini, invece, viene in nostro soccorso EWWW Image Optimizer, un tool gratuito che ci permette di ottimizzare tutte le immagini presenti nel sito.

WP Rocket

Per abbattere i tempi di caricamento non basta semplicemente ottimizzare le immagini e ridurre le stringhe di codice, bisogna lavorare su più fronti. WP Rocket è un plugin premium, dal costo di 49$ all’anno, che si occuperà di gestire il processo di caching in modo efficace. Il caching è un processo di memorizzazione di copie dei contenuti presenti sul sito web in una memoria temporanea, chiamata cache, per permettere agli utenti di accedere più velocemente a quei file.

Questi sono i 7 plugin che abbiamo incontrato più spesso e che tornano utili in qualsiasi tipologia di sito, nei prossimi articoli approfondiremo anche altri tool che riteniamo interessanti e utili.