Come compilare Google My Business?

Quando si decide di aprire un’attività, bisogna creare alcuni account che sono necessari per la presentazione al pubblico del business. Un po’ di tempo fa vi avevamo spiegato l’importanza di Google My Business in questo articolo, oggi vi spieghiamo come renderlo completo al 100% agli occhi degli utenti.

firmbee com eMemmpUojlw unsplash 1

Come si crea una scheda Google My Business?

Uno dei primi step è accedere al vostro account di Google o eventualmente crearlo. Dopo essere entrati su Google My Business, seguite la guida che vi comparirà all’inizio, in questo modo sarete sicuri di non sbagliare nulla.

Terminata la creazione della vostra pagina, dovrete verificarla con la vostra mail. Vi arriverà un codice che dovrete inserire all’interno della scheda di Google My Business; la verifica dell’account non è immediata, potrebbe volerci qualche giorno.

Quali dati dobbiamo inserire?

Una volta verificato l’account, è necessario che il profilo abbia questi dati:

  • nome commerciale: il nome della vostra attività sarà visibile da subito, per questo è fondamentale avere una descrizione dettagliata dell’attività;
  • indirizzo e area coperta dal servizio: inserire l’indirizzo corretto aiuterà gli utenti a trovarvi anche su Google Maps per avere indicazioni “on the road”. Inoltre, è importante anche segnalare l’area di lavoro;
  • numero di telefono: il numero di telefono permetterà ai vostri clienti di chiamarvi direttamente dalla pagina di Google My Business (controllate sempre che sia corretto);
  • sito web: linkare il vostro sito web è un ottimo biglietto da visita, GMB ha un tasto apposito per portare il vostro pubblico direttamente sulla pagina; vi ricordiamo che se non ne avete ancora uno, potete rivolgervi a noi;
  • orario di lavoro: inserire gli orari di lavoro aiuterà i vostri futuri clienti a capire quando siete aperti o no per decidere se prenotare o meno. Inoltre, GMB dà la possibilità di impostare anche degli “orari speciali”, così da mantenere anche quelli normali;
  • fotografie e Video: l’integrazione di foto e video aiuta ad avvicinare i clienti, infatti grazie a questa sezione, potrete aggiungere foto del logo, del ristorante, del tuo team, tutto ciò che potrebbe attirare l’attenzione del vostro pubblico;
  • recensioni: monitorare le recensioni e far sì che siano presenti, aiuterà il business a posizionarsi nella SEO locale. Tenete sotto controllo quelle negative e spingete i clienti a lasciarvi delle recensioni positive così da salire più in alto su Google;
  • post e messaggi: vi aiuteranno ad interagire con il vostro pubblico, grazie agli aggiornamenti, informazioni e novità che potete pubblicare attraverso i post; invece con i messaggi, i clienti potranno scrivervi per chiedere tutto ciò di cui hanno bisogno (mi raccomando rispondetegli);
  • descrizione completa: ultima ma non meno importante, la descrizione. Se avete una descrizione dettagliata del vostro servizio, gli utenti saranno invogliati a provarlo e se soddisfatti anche a tornarci.

Come avrete notato, se avete un profilo Google My Business completo vi aiuterà ad avere un’ottima posizione SEO e i futuri clienti saranno più attirati a provare il vostro servizio. Se ancora non l’avete fatto, aggiornatela subito e se avete bisogno di dubbi o chiarimenti a riguardo il team di Piano Sito Web è sempre qui!